Davide Cazzaniga sfrutta il “fattore campo” nel Super-G die San Martino

Davide Cazzaniga sfrutta il “fattore campo” nel Super-G die San Martino

San Martino, 15 febbraio 2019 – Venerdì si è conclusa la settimana di Coppa Europa di sci alpino in Val Sarentino, edizione 2019, come di consueto con il super-G. E finalmente a festeggiare la vittoria sulla neve altoatesina è stato un azzurro: Davide Cazzaniga di Correzzana in Provincia di Monza ha ottenuto il suo primo successo in Coppa Europa. E lo ha fatto con il vantaggio minimo possibile, ovvero 1 solo centesimo di secondo.

Da anni il super-G sulla pista “Schöneben” a San Martino è una gara molto emozionante. E anche quest’anno l’ultima gara di Coppa Europa di sci alpino nelle discipline veloci non ha tradito le aspettative. Il vincitore Davide Cazzaniga ha chiuso la sua prova sul tracciato lungo 2301 metri con 540 metri di dislivello in 1.18,04 minuti, lasciandosi alle spalle l’austriaco Stefan Babinsky con un margine di soli 0,01 secondi. La vittoria di Cazzaniga è stata in bilico solo quando è sceso il vincitore della prima discesa, ovvero l’americano Thomas Biesemeyer con il pettorale numero 38. Ma alla fine il 30enne americano è arrivato terzo con 0,14 secondi di ritardo sull’azzurro.

Per Cazzaniga, che venerdì ha gareggiato per la 73/a volta in Coppa Europa, si è trattato del primo successo nella seconda serie di sci alpino. Inoltre, è stato il terzo podio nella rassegna continentale e il terzo a San Martino. Pista che sembra dunque piacere al velocista lombardo.

Quattro vincitori da quattro nazioni diverse

Il migliore atleta altoatesino è stato Alexander Prast di Bolzano, che ha chiuso la sua prova all’11° posto. Il 22enne ha accusato un ritardo di 0,82 secondi sul suo compagno di squadra Cazzaniga. Punti per la classifica di Coppa Europa li ha raccolti anche Florian Schieder di Castelrotto, che ha fatto registrare il 18° tempo. Prast e Schieder la prossima settimana saranno impegnati in Coppa del mondo a Bansko in Bulgaria, dove sono in programma una combinata alpina, un super-G e uno slalom gigante.

La 14/a edizione delle gare di Coppa Europa di sci alpino nelle discipline veloci in Val Sarentino è invece passata alla storia. Con Thomas Biesemeyer (USA/discesa 1), Christof Brandner (Germania/combinata alpina), Christopher Neumayer (Austria/discesa 2) e Davide Cazzaniga (Italia/super-G) ci sono stati quattro vincitori diversi da quattro nazioni diverse.

Il comitato organizzatore con il presidente Richard Moser e supportato da oltre 50 volontari, è pronto a ritornare ad organizzare la Coppa Europa anche nel 2020. “Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare tutti loro che hanno contribuito all’organizzazione di questo evento. Da un lato sono i numerosi volontari, dall’altro canto sono gli sponsor, la società degli impianti e ovviamente anche la Provincia e il Comune di Sarentino. Senza il loro sostegno non sarebbe possibile organizzare questa bellissima manifestazione sportiva”, ha chiuso Richard Moser.

Foto: Richard Kröss
Fonte: CS

Pubblicità
  • Cronaca
  • Cultura
  • GAL News
  • Politica
  • Sport